TRA LE RIGHE - gruppo di lettura: Il Deserto dei Tartari

Ritorna l'appuntamento con il nostro gruppo di lettura "Tra le righe" guidato da Daniela Puddu. Protagonista dell’incontro sarà "Il deserto dei tartari", capolavoro di Dino Buzzati. Siete tutti invitati a partecipare, sia che abbiate letto il libro, sia che vogliate farvi incuriosire dalla discussione dei nostri lettori.

  19:00
Ubik Cagliari
Via Sonnino 186/a, 09127 Cagliari (CA), Italia

Il deserto dei tartari

Buzzati Dino

Mondadori (2016)
12 €
 9788804668046
Giovanni Drogo, un sottotenente, viene mandato in una lontana fortezza. A nord della fortezza c'è il deserto da cui si attende un'invasione dei tartari. Ma l'invasione, sempre annunciata, non avviene e l'addestramento, i turni di guardia, l'organizzazione militare, appaiono cerimoniali senza senso. Quando Drogo torna in città per una promozione, si accorge di aver perso ogni contatto con il mondo e che ormai la sua unica ragione di vita è l'inutile attesa del nemico. Tornato alla fortezza, si ammala e proprio allora accade l'evento tanto aspettato: i tartari avanzano dal deserto. Nell'emozione e nella confusione del momento, senza che lui possa prendere parte ai preparativi di difesa, Drogo muore, dimenticato da tutti.
@stefanosposetti
04 agosto 2020
È un classico. Romanzo bellissimo, ti prende dall'inizio alla fine ed inoltre il finale è stupendo. Man mano che lo leggi senti i giorni nel romanzo che passano, le abitudini, le angoscie, le paranoie, i pensieri, le speranze, le frustrazioni e ogni tipo di sentimento umano che prova il protagonista Drogo. Libro eterno, spettacolare
@monica veronesi
17 luglio 2020
Romanzo delle aspettative disilluse, delle lunghe attese. Drogo nominato ufficiale viene destinato alla Fortezza Bastiani, carico di aspettative e di desiderio di azione dopo gli anni di Accademia. Gli uomini che incontra durante il viaggio non ne ricordano l'esistenza. La realtà che lo attende è invece statica, caratterizzata da una profonda solitudine. Alla Fortezza conosce militari assuefatti dall'abitudine, dalla mancanza di azione, uomini come lui in attesa degli eventi, uomini cinici che lo utilizzeranno. In Drogo cresce il rancore, la speranza che quel luogo sarà solo un capitolo della sua carriera, speranza vanificata ogni volta, dopo ogni licenza.